Massimo Mallegni torna, 13 anni dopo, nel carcere di San Giorgio a Lucca dove è stato recluso, in custodia cautelare, per 39 giorni nel 2006 per poi essere assolto dieci anni dopo. E’ diventata una ricorrenza per il Senatore di Forza Italia – è la prima volta che visita la casa circondariale da Senatore – che all’epoca dell’arresto era sindaco di Pietrasanta. Mallegni era accompagnato dal consigliere regionale, Maurizio Marchetti. “Ogni promessa è un debito. Sono passati 13 anni da quanto sono stato accompagnato all’interno dell’istituto circondariale di Lucca in attesa di giudizio che poi è arrivato anche se dopo molto tempo. – ha detto all’uscita del carcere – Come ho detto lo scorso anno, qui tutto poteva finire ed invece da qui tutto è iniziato”.

Mallegni ha presentato anche una interrogazione al Ministero della Giustizia in merito all’escalation di aggressioni che la polizia penitenziaria subisce all’interno delle carceri. “Forza Italia cercherà, come sta facendo dall’inizio di questa legislatura, – ha detto – di portare il nostro contributo a tutto il sistema penitenziario. Questo governo, per il nostro sistema penitenziario, sta facendo poco e male. Hanno bocciato un emendamento di Forza Italia che riconosceva quasi 500mila euro alla polizia penitenziaria. Peccato: poteva essere un segnale importante. Dobbiamo tornare ad investire negli istituti di pena per far restare i delinquenti in carcere e non farli uscire”. Impegno sul fronte regionale annunciato invece dal consigliere Marchetti: “Ci siamo resi conto oggi che per quanto riguarda gli aspetti sanitari, ad esempio, ci sono bisogni stringenti. Questo è competenza diretta della Regione e su questo intendo poter incidere”.

Contattami
WhatsApp
Messenger
Messenger
Whatsapp

Aggiungi il numero ai Contatti sul tuo telefono e inviaci un messaggio tramite app.

Scrivici su:

+393490986892

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi

Aiutaci a far crescere MassimoMallegni.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi