“Il decreto dignità uccide lavoro ed imprese. Non ha nulla del significato con cui il M5s lo sta proponendo agli italiani”: è il commento del Senatore di Forza Italia, Massimo Mallegni. “Il modo di intendere il rapporto di lavoro tra imprese e Stato del M5s – spiega Mallegni – è ormai noto a tutti che sia stato fallimentare. Ma vogliono riproporlo. Se vuoi stabilizzare il lavoro devi offrire alle imprese incentivi e non penalizzarle perché così ottieni l’effetto contrario. Se Con il Jobs Act non si sono aumentati i posti di lavoro, avendo trasformato i determinati in indeterminati, ma a 36 mesi, con questo decreto i determinati non saranno confermati e quindi è più che ipotizzabile una perdita netta di posti di lavoro”.

Mallegni condivide la volontà prevista dal decreto di contrastare la delocalizzazione: “è l’approccio che è sovvertito. Le imprese devono essere incentivate a restare o insediarsi, ex novo, sul nostro territorio e non certo premiate se delocalizzano”.

Contattami
WhatsApp
Messenger
Messenger
Whatsapp

Aggiungi il numero ai Contatti sul tuo telefono e inviaci un messaggio tramite app.

Scrivici su:

+393490986892

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi

Aiutaci a far crescere MassimoMallegni.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi