di Massimo Mallegni, vice coordinatore vicario Toscana Forza Italia

Ci troviamo alla vigilia di una nuova campagna politica che deciderà le sorti presenti e future del nostro paese, il destino di famiglie, pensionati, imprese e giovani che attendono risposte a tutte quelle problematiche che la politica nazionale non sembra in grado di comprendere fino in fondo. Non nascondiamoci dietro ad un dito: nessuno è immune da errori. Gli amministratori locali, sindaci, assessori, consiglieri di maggioranza e di minoranza nelle assise cittadine di grandi e piccoli comuni sono rimasti gli unici ad aver mantenuto saldo e sano il rapporto con i cittadini con cui vivono la quotidianità delle città con le sue periferie, le frazioni, i suoi borghi. In questo senso il mondo del civismo è stato un importante traduttore che la politica nazionale non deve e non può più ignorare. In Italia su 7979 comuni 6156 sono governati da liste civiche: significherà qualcosa. Anche la mia recente esperienza politica, nel comune dove sono stato eletto sindaco (Pietrasanta, Lucca, Toscana), è figlia del civismo ma anche dei valori liberali e democratici di Forza Italia di cui faccio parte dal ’94. Forza Italia era parte integrante, strategica della lista “Pietrasanta prima di tutto”; un’esperienza che è poi diventata modello. Forza Italia si sente in dover di dare una casa a tutti quegli amministratori che hanno pensato di proporsi ai propri concittadini senza bandiere. L’astensionismo, e lo abbiamo visto in Sicilia, è il partito più votato e rischia di esserlo anche alle prossime politiche se non interveniamo in tempo. Chi ha la responsabilità politica dovrebbe domandarsi il perché le consultazioni comunali riescano a coinvolgere i cittadini, a farli partecipare, a farli sentire importanti mentre le regionali e nazionali li mettono in fuga.

Abbiamo il dovere di rendere i temi nazionali vicini alle reali necessità delle famiglie e delle imprese. Dobbiamo fare in modo che il nostro programma di mandato sia chiaro ed estremamente dettagliato, come avviene alle elezioni amministrative e ancora più importante evidenziare la necessità di individuare delle candidature radicate sul territorio che diano al cittadino la reale sensazione che il nostro partito ha ben compreso l’esigenza di mostrarsi attraverso persone che vivono il territorio, conoscono i suoi problemi ed hanno dimostrato di saperli risolvere. Sindaci, assessori e consiglieri eletti in liste politiche locali, termine che preferisco a quello di “liste civiche”, hanno il diritto di sentirsi rappresentati nei consessi regionali e nazionali. Oggi il nostro Presidente Berlusconi con questa idea di riavvicinare il nostro movimento a tutti in rappresentati civici e locali ha compreso i reali sentimenti ed i bisogni dei cittadini di voler “toccare” quotidianamente i propri rappresentanti con il desiderio di vedere soddisfatti i propri bisogni come accade in un rapporto tra sindaco e residenti.

Il mio, il nostro obiettivo di amministratori ed interlocutori della politica nazional, sarà quello di trasferire le esperienze conseguite sul territorio, anche del movimento civico, ai vari livelli istituzionali regionali e statali. E’ incontrarci, per raccogliere la voce dei territori, di tutti, per portare all’attenzione del prossimo Governo proposte e provvedimenti che siano realmente aderenti alle esigenze dei nostri concittadini, e che siano in grado di cambiare realmente le condizioni di vita delle nostre famiglie e dare alle nostre imprese un’opportunità nel contesto nazionale ed Europeo.

Massimo Mallegni

Contattami
WhatsApp
Messenger
Messenger
Whatsapp

Aggiungi il numero ai Contatti sul tuo telefono e inviaci un messaggio tramite app.

Scrivici su:

+393490986892

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi

Aiutaci a far crescere MassimoMallegni.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi