“Aver voluto decidere, con una forzatura politica, l’assegnazione alla società Autolinee Toscana partecipata dalla francese Ratp senza prima aver atteso il giudizio del Consiglio di Stato è un atto che non rispetta ne l’indirizzo del consiglio regionale, ne le più banali regole di politica amministrativa. Ancora una volta il Presidente della Giunta Regionale, Enrico Rossi ed il Pd, che rappresenta la maggioranza in quell’assise, hanno avallato una scelta unilaterale che pregiudica le imprese italiane, il consorzio del traporto toscano ed il futuro del trasporto regionale. Ogni atto messo in campo dal Pd e dal Governatore Rossi ha penalizzato e indebolito il tessuto economico della Toscana. Quello del trasporto pubblico è solo l’ultimo di una serie di follie portate avanti in questi anni”: è il commento del Senatore di Forza Italia, Massimo Mallegni sull’assegnazione del servizio di trasporto pubblico ad Autolinee Toscana – Ratp. “La Toscana non può restare nelle mani della gente che nella vita ha vissuto solo di politica senza guardare con serietà allo sviluppo delle imprese che sono l’unico strumento reale e concreto per creare occupazione e sviluppo. La presa di posizione del Presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani è come l’acqua fresca che non lascia traccia. E’ stato redarguito come all’asilo dal capo classe”.

Contattami
WhatsApp
Messenger
Messenger
Whatsapp

Aggiungi il numero ai Contatti sul tuo telefono e inviaci un messaggio tramite app.

Scrivici su:

+393490986892

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi

Aiutaci a far crescere MassimoMallegni.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi