“La situazione è molto difficile. Gli imprenditori non sanno che siamo responsabili per tutto quello che accade ai nostri dipendenti secondo il decreto Cura Italia. La clientela sarà legata alla mobilità dei nostri connazionali. Se viene impedito a lombardi, veneti e emiliani di venire in Versilia, o altra località, capite bene che ci manca una fetta di turismo importante: sarà difficile sostenere le nostre imprese solo con il turismo toscano nel mio caso”: è quanto ha detto il senatore Massimo Mallegni, responsabile del turismo di Forza Italia ed imprenditori al TgCom24.

“Abbiamo chiesto al Governo un ristoro immediato con un fondo perduto di 2,5 miliardi e che si torni ad un mercato flessibile con il ritorno dei voucher. Intorno al turismo ci sono intere filiere. E’ un settore che muove 540 miliardi all’anno, oltre il 45% Pil. Oggi non ci sono garanzie e certezze. I protocolli di apertura sono stati affidati a profili sicuramente di tutto rispetto ma che non hanno mai visto dall’interno un settore come il nostro. E’ una lacuna enorme. Non inserire chi vive di turismo in questa task force è scelta che preoccupa”.

 

Contattami
WhatsApp
Messenger
Messenger
Whatsapp

Aggiungi il numero ai Contatti sul tuo telefono e inviaci un messaggio tramite app.

Scrivici su:

+393490986892

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi

Aiutaci a far crescere MassimoMallegni.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi