“Se chiudono 27 mila alberghi in Italia nessuno se ne preoccupa, ma se chiude un’azienda con 1.700 addetti si fanno le vertenze al ministero. C’è una distanza siderale tra le necessità della categoria e quello che il Governo metterà in campo. Gli alberghi e molti altre imprese legate alla filiera turistico ricettiva stanno pensando di non aprire. Gli imprenditori portano sulla schiena bruciature profonde, ma quella della pandemia sarà un omicidio delle imprese italiane: spero che non sia preteintenzionale ma colposo per incapacità di decidere”: lo ha detto il Senatore Massimo Mallegni (Forza Italia) durante il suo intervento nell’informativa del Ministrò dei Beni Culturali e del Turismo sulle iniziative di competenze per contrastare il Covid, Dario Franceschini. Mallegni è responsabile nazionale del turismo per il movimento di Silvio Berlusconi. “Ero arrivato a questa informativa con la voglia e la passione pensando che si fosse compreso il problema reale che il paese sta affrontando. Ma non siamo entrati nel merito. Questo governo non conosce assolutamente il tema di cui si sta discutendo in questa aula e nemmeno i numeri. Il turismo vale 232 miliardi, 3, 5 milioni e di occupati per le solo strutture legate strutture, se poi ci mettiamo tutto l’indosso che significa artigianato, commercio, servizi, professionisti, giardinieri arriviamo, e preso come elemento a sottrazione, a 7 milioni di addetti su un totale di 18 milioni di lavoratori. Il turismo e le filiere collegate valgono 450 miliardi di fatturato. Più di un terzo del Pil. Questi sono i numeri reali dell’industria turismo”.

Contattami
WhatsApp
Messenger
Messenger
Whatsapp

Aggiungi il numero ai Contatti sul tuo telefono e inviaci un messaggio tramite app.

Scrivici su:

+393490986892

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi

Aiutaci a far crescere MassimoMallegni.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi