di Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo

I giganti del web “svolgono un servizio molto importante per la nostra conoscenza”, ma, “come qualsiasi attore, devono essere soggetti a regole: non si puo’ non creare occupazione in Europa, non si puo’ inviare tutti i guadagni in altre parti del mondo senza pagare dazio”.

Per cui, i giganti del web “devono pagare una tassa europea: non aumentiamo tasse ai cittadini, ma facciamole pagare a chi non le paga e ha grandi ritorni economici”. Ne e’ convinto il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, intervenendo al Forum europeo della cultura 2017. Per Tajani, “si puo’ aumentare il bilancio dell’Unione europea con la web tax e mettendo mano nei paradisi fiscali, andando a controllare le grandi transazioni finanziarie”; poi ci sarebbe bisogno di controllare “anche i Bitcoin che stanno avendo un grande incremento e non si devono trasformare in bolla. E’ giusto – ha concluso – “far pagare le tasse a chi oggi non le paga, ai giganti del web che pagano tre euro di tasse in un Paese europeo e non creano posti di lavoro”.

Contattami
WhatsApp
Messenger
Messenger
Whatsapp

Aggiungi il numero ai Contatti sul tuo telefono e inviaci un messaggio tramite app.

Scrivici su:

+393490986892

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi

Aiutaci a far crescere MassimoMallegni.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi